RIFIUTI

Un punto fermo nel labirinto delle normative e degli adempimenti

 

La Normativa

 

Dal 1982, tutte le aziende produttrici di rifiuti devono sottostare agli obblighi normativi sullo smaltimento e recupero.
La legge di riferimento oggi è il Decreto Legislativo 152 del 2006, ma la giurisprudenza è tuttora in costante evoluzione. La legislazione mira a migliorare via via la linea di tracciabilità del rifiuto e sanziona non soltanto le non conformità operative, ma anche gli errori formali: questo è uno dei motivi per cui è difficile avere la sicurezza di essere in regola.
Noi vi aiutiamo a pianificare e realizzare una corretta gestione dei rifiuti
: lavoriamo per una crescita di consapevolezza dei produttori di rifiuti e per una gestione mirata alla massima tutela possibile.

CONSULENZA

La gestione dello smaltimento dei rifiuti è una questione complessa e delicata. Bisogna avere la certezza di essere sempre al passo con l'aggiornamento della legislazione, prestare una particolare attenzione agli aspetti formali e burocratici della gestione dei rifiuti, classificare correttamente lo stoccaggio in azienda, il trasporto lo smaltimento o il recupero. Noi vi solleviamo dai rischi e dalle incombenze collegate al trasporto e allo smaltimento dei rifiuti e vi offriamo un servizio di consulenza a 360°, dall’analisi del ciclo produttivo all’assistenza burocratica. Vi aiuteremo a individuare le strategie migliori per ridurre la produzione e gestire lo stoccaggio dei rifiuti; un professionista abilitato certificherà la caratterizzazione e la classificazione del rifiuto e voi potrete affidarvi serenamente ai nostri servizi di intermediazione per la gestione del fine vita.

SERVIZI

Analisi del ciclo produttivo e classificazione dei rifiuti
Assistenza amministrativa e burocratica
Smaltimento/recupero di rifiuti speciali pericolosi e non
Certificazione dei rifiuti
Ottimizzazione della gestione rifiuti
Gestione dei rapporti con i trasportatori e i centri di smaltimento e/o recupero

Consulenza ADR

Per tutte quelle aziende che effettuano spedizione, trasporto, carico o scarico di merci pericolose è fondamentale essere a conoscenza delle disposizioni ADR e valutare l’obbligo della nomina di un consulente.

Il consulente ADR deve avere una conoscenza approfondita dei rischi inerenti il trasporto, le operazioni di carico/scarico di merci pericolose e delle disposizioni normative vigenti in materia. Per svolgere tale incarico è obbligatorio possedere un certificato di formazione professionale rilasciato dal Ministero delle Infrastruttre e Trasporti, a seguito del superamento di un apposito esame.

Alcune principali funzioni svolte dal consulente ADR sono:

  • redigere una relazione annuale;
  • consigliare l’impresa nelle operazioni riguardanti il trasporto e le movimentazioni di merci pericolose;
  • fornire adeguata formazione al personale d’impresa;
  • redigere le relazioni sugli incidenti, qualora questi si verifichino.

I VANTAGGI DELL'INTERMEDIAZIONE

Gestiamo per voi le procedure di trasporto, smaltimento e/o recupero dei rifiuti.
Individuiamo il trasportatore e l’impianto di smaltimento o recupero più idoneo, adeguato a livello autorizzativo e vantaggioso, nell’ottica del rapporto qualità-prezzo, ma sempre nel rispetto assoluto dell’ambiente e della legislazione specifica di settore.
Per evitare qualsiasi mancanza o errore formale, il nostro programma web Aliante offre l’assistenza amministrativa e burocratica, compresa la gestione dei rapporti con gli Enti e le Autorità di controllo.

ISCRIZIONE ALL' ALBO NAZIONALE

La nostra attività di intermediazione di rifiuti è autorizzata attraverso l'iscrizione all'Albo Nazionale, Categoria 8.